Condizioni di vendita

1. Premessa
Le presenti condizioni generali di fornitura si applicano integralmente ad ogni ordine salvo deroghe particolari scritte inviate daPower Store al Cliente.
Il conferimento dell’ordine comporta l’accettazione integrale delle presenti condizioni generali di vendita.

2. Prezzi
I prezzi indicati sul nostro sito sono indicativi e possono subire variazioni senza alcun preavviso.
In ogni caso farà fede il prezzo che sarà indicato sulla conferma d’ordine che verrà inviata al cliente in seguito all’invio di un ordine.
I prezzi indicati su tutte le pagine del nostro sito sono iva inclusa.
I prezzi non includono altresì il trasporto salvo nei casi in cui viene espressamente indicato.
Tuttavia, come verrà più dettagliatamente indicato al punto 5, a certe condizioni le spese di spedizione e di assicurazione possono essere a totale carico nostro.

3. Ordini
Gli ordini verranno accettati per le quantità minime indicate.

4. Pagamento
I pagamenti verranno effettuati dal cliente agli indirizzi e mezzo dati comunicati successivamente all’ordine . I metodi di pagamento accettati sono : Bonifico Bancario , Poste Pay , Vaglia Postale , Carta di credito registrata al circuito PayPal . Il contrassegno è accettato solo per alcuni prodotti , maggiorazione del servizio da parte del corriere €5.00 .

5. Spese di spedizione
Le spese di spedizione e assicurazione della merce spedita nonchè i rischi da essa derivanti sono a totale carico dell’acquirente. In caso si desideri assicurare la spedizione , la richiesta dovrà pervenre ramite mail all’indirizzo : info@power-store.it PRIMA del completamento del pagamento , il sovrapprezzo sarà aggiunto al totale dell’ordine

SPEDIZIONI IN ITALIA

La spedizione standard in Italia viene effettuata con il servizio espresso Bartolini o SDA. La consegna è stimata 24h per il nord ed il centro 48/72 per sud e isole . A ridosso di festività quali Natale , Pasqua , Ferragosto non si assicura la consenga in questi tempi.

SPEDIZIONI ALL’ESTERO

Le spese di spedizione all’estero sono sempre a carico dell’acquirente e verranno di volta in volta calcolate in base alla destinazione e al peso, secondo il prezziario del servizio espresso .

6. Evasione degli ordini.
Sarà nostra cura evadere gli ordini il prima possibile.
La tempistica per l’evasione di un ordine varia innanzi tutto in funzione della tipologia di pagamento prescelta (3/4 gg per bonifico e vaglia postale, 24h per ccarta di credito), ed ovviamente in funzione della disponibilità a magazzino della merce ordinata.

7. Resi e rientri per riparazione o sostituzione.
Il rientro della merce, in tutti i casi, deve essere prima espressamente autorizzato dalla M.C. Elettronica.
Il rientro può essere richiesto per errato ordine, errata fornitura, riparazione (o sostituzione) in garanzia, o per riparazione fuori garanzia.
La richiesta di rientro per errato ordine o errata fornitura puo essere inoltrata per chiedere la sostituzione con altre apparecchiature o per chiedere il reso ovvero il rimborso di quanto pagato.
La richiesta di rientro per errato ordine o errata fornitura deve essere inoltrata entro e non oltre 7 giorni dalla ricezione della merce.
Le spese di spedizione saranno a carico dell’acquirente.
In seguito alla richiesta di rientro, se questa viene autorizzata verrà comunicato al cliente il codice RMA di rientro.
Il cliente deve spedire la merce da rientrare all’indirizzo che verrà comunicato, indicando bene in vista sulla confezione del pacco il codire RMA che gli è stato comunicato.

In caso di rientro per riparazione fuori garanzia, verrà comunicato al cliente il preventivo di spesa per la riparazione dell’apparecchiatura rientrata. La non accettazione del preventivo comporterà in ogni caso un addebito di Euro 50,00 piu  iva, per spese di gestione e diagnosi.

8. Resi e rientri per sotituzione in seguito al danneggiamento dovuto al trasporto.
Il rientro può essere richiesto anche nel caso in cui delle apparecchiature dovessero risultare danneggiate durante il trasporto.
Se il danno è evidente già alla ricezione del pacco, si consiglia di evidenziarlo subito al corriere e di ritirare il pacco solo se sulle copie delle lettera di vettura viene indicato chiaramente che il pacco viene accettato con riserva di verifica e quantificazione del danno per poterne eventualmente richiedere il rimborso.
Se il corriere si rifiuta di verbalizzare l’accaduto, potete rifiutare il pacco, chiedendo il ritorno al mittente per danneggiamento del contenuto e dandocene immediata comunicazione.
Qualora il danneggiamento non fosse visibile dall’esterno, o fosse sfuggito al destinatario non sarà facilmente possibile rivalersi sul corriere.
In ogni caso, poichè la merce viaggia assicurata, sarà nostra cura inoltrare ugualmente una richiesta di rimborso a Poste Italiane per il danneggiamento subito dalle apparecchiature.
Per potere richiedere la sostituzione delle apparecchiature danneggiate durante il trasporto indispensabile che ce venga data tempestivamente comunicazione.
La richiesta di rimborso a Poste Italiane può essere da noi inoltrata tassativamente entro 15 giorni dalla data di spedizione.
Consigliamo pertanto ai nostri clienti di verificare subito e molto attentamente le condizioni delle apparecchiature al momento della ricezione, poichè non sarà possibile accogliere richieste di sostituzione per danneggiamento oltre il 15 giorno dal momento della spedizione.
Contestualmente il cliente è tenuto a presentare denuncia presso un locale comando di Polizia nella quale si dovrà indicare di avere ricevuto la merce danneggiata, precisando che il danno è stato causato durante il trasporto.
La denuncia è un documento indispensabile per potere richiedere il rimborso a Poste Italiane, pertanto il cliente dopo averla presentata deve farcene pervenire una copia.
Poichè i tempi di valutazione ed eventuale rimborso del danno sono abbastanza lunghi, onde evitare ai nostri clienti di dovere attendere il completamento dell’istruttoria relativa alla richiesta di rimborso per riavere le apparecchiature in sostituzione (sempre che la richiesta di rimborso venga accettata), diamo loro la possibilità di rientrare le apparecchiature danneggiate per poterle sostituire.
In seguito alla richiesta di rientro, se questa viene autorizzata verrà comunicato al cliente il codice RMA di rientro.
Il cliente deve spedire la merce da rientrare all’indirizzo che verrà comunicato, indicando bene in vista sulla confezione del pacco il codice RMA che gli è stato comunicato.
Le apparecchiature vanno spedite in porto franco, pena il mancato ritiro da parte del centro di ricezione.
E’ importante che l’imballaggio delle apparecchiature venga effettuato con la massima cura, adottando tutte le precauzioni necessarie per evitare ulteriori danneggiamenti della stessa durante il trasporto.
Poichè verrà presentata richiesta di rimborso al corriere, il cliente dovrà rispedire anche il pacco che conteneva la merce danneggiata, perchèil corriere potrebbe richiederci di mostrare l’involucro del pacco stesso prima di autorizzare il rimborso.
L’ideale sarebbe quindi di rispedire l’intero involucro con dentro l’apparecchiatura danneggiata, racchiudendo il tutto all’interno di un’altra scatola per lasciare intatto quello della spedizione precedente.
Si raccomanda in oltre di assicurare la merce rispedita per evitare ulteriori complicazioni.
Le apparecchiature verranno prima controllate, quindi verrà data comunicazione al cliente riguardo l’eventuale spedizione delle apparecchiature in sostituzione.
In seguito alla comunicazione, da parte del corriere dell’esito relativo alla nostra richiesta di rimborso per il danneggiamento delle apparecchiature e di ciò che ne è conseguito, in caso di esito positivo, si procederà se riconosciuto, al rimborso delle spese di spedizione sostenute per la restituzione delle apparecchiature danneggiate.

9. Pacchi in ritardo di consegna, non consegnabili, smarriti o manomessi.
Nel caso in cui un pacco non dovesse essere consegnato entro la tempistica prevista, suggeriamo al cliente di contattarci per e-mail o telefonicamente per darcene comunicazione.
Verrà effettuata una verifica sullo stato della spedizione per capire se si è trattato di un semplice ritardo o di qualche altra problematica (es.: indirizzo errato, destinatario assente ecc…).

10. Diritto di recesso
Il consumatore che per qualsiasi ragione non si ritenesse soddisfatto dell’acquisto effettuato, ha diritto di recedere dal contratto stipulato, senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo. i tempi per usufruire di tale diritto , come da legg
Il diritto di recesso è regolato ai sensi della Legge n. 50 del 15/01/1992 e successive integrazioni.

– 11. Disdetta di un ordine
Il cliente può disdire l’ordine dandone semplice comunicazione per e-mail all’indirizzo info@thedrinkshop.it , purchè lo stesso non sia stato ancora evaso.

– 12. Responsabilità.
L’Acquirente con I’ordine si assume la responsabilità dell’osservanza delle norme di legge e di sicurezza relative all’impiego dei prodotti acquistati.
E’ esclusa pertanto ogni responsabilità del Fornitore per ogni e qualsiasi danno diretto o indiretto causato a persone o cose dall’impiego improprio dei prodotti forniti.
II Fornitore in nessun caso può essere ritenuto responsabile, anche indirettamente, del mancato o insufficiente funzionamento dei prodotti e/o dei danni conseguenti.